Calabria Viaggi Hotel Vacanze – Vihova

Viaggi Hotel Vacanze
In Calabria!

Trova Vacanze
Lago Arvo Sila Lago Arvo Sila Isola di Dino – Praia a Mare Isola di Dino – Praia a Mare La Scogliera di Caminia “Copanello” La Scogliera di Caminia “Copanello” Tropea Perla del Mar Tirreno Tropea Perla del Mar Tirreno Costa Degli Dei Costa Degli Dei

I BRONZI DI RIACE

 

bronzi_1Nell’agosto del 1972 un subacqueo dilettante si immerse nelle acque di Riace Marina sulla costa jonica Calabrese: quello che vide a 300 metri dalla costa fu sicuramente una delle scoperte archeologiche più entusiasmanti del XX secolo.

Ricoperta dalla sabbia vide qualcosa che poi si dimostrò essere una statua di bronzo; poco distante individuò la presenza di un’altra statua.

Il recupero avvenne con una certa facilità, infatti le statue vennero legate a qualcosa che sollevandosi trascinarono in superficie le due statue di bronzo.

Nasceva allora il problema del restauro delle opere: i due guerrieri, prigionieri dei fondali marini per più di duemila anni, avevano bisogno infatti di molti e delicati interventi di pulizia e di conservazione.

bronzi_2I primi “ soccorsi” a quelli che da allora sono denominati “Bronzi di Riace” avvennero presso il Museo Archeologico di Reggio Calabria. Un successivo intervento di pulitura con mezzi meccanici, bisturi, martelletti ad aria compressa e speciali utensili ad ultrasuon, venne effettuato nel Centro di Restauro della Soprintendenza Archeologica della Toscana.  Un ultimo accurato restauro è avvenuto presso il Museo Nazionale di Reggio Calabria, dove si è potuto tracciare una mappa dei procedimenti utilizzati per fondere ed assemblare le diverse parti che compongono le statue.

Il valore artistico dei Bronzi di Riace è inestimabile: si tratta delle maggiori opere di bronzo di artisti greci a noi pervenute. Le due statue rappresentano figure maschili nude di superba bellezza; sono alte circa due metri, hanno capelli e barba fluenti e in origine si mostravano armati di lancia e di scudo.

Gli studi svolti nei laboratori di restauro hanno rivelato che i Bronzi,  per ottenere una maggiore espressività coloristica, avevano in alcune parti del corpo intarsi ramati e lamine d’argento.

bronzi_3I bronzi sono la testimonianza della grandezza e della raffinatezza a cui giunse l’arte greca nel V secolo a. C., l’epoca del grande Fidia, mentre altri critici la attribuiscono a Cresila di Cidonia, allievo di Policleto,o a Pitagora da Rhegion.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti preghiamo di attendere

Stiamo cercando la migliore soluzione per il tuo soggiorno.....

×

Ti preghiamo di attendere

Stiamo aggiungendo la sistemazione da te indicata.....

×

Ti preghiamo di attendere

Stiamo completando la tua prenotazioneWe are processing your reservation.....

×

Prenotazione

×
}