Calabria Viaggi Hotel Vacanze – Vihova

Viaggi Hotel Vacanze
In Calabria!

Trova Vacanze
Lago Arvo Sila Lago Arvo Sila Isola di Dino – Praia a Mare Isola di Dino – Praia a Mare La Scogliera di Caminia “Copanello” La Scogliera di Caminia “Copanello” Tropea Perla del Mar Tirreno Tropea Perla del Mar Tirreno Costa Degli Dei Costa Degli Dei

A Capo Rizzuto con i pesci pappagallo

capoTra le praterie di posidonia nei fondali marini di una delle aree protette più affascinanti di tutto il Mediterraneo.
Adagiata a sud di Crotone, l’Area Marina di Capo Rizzuto è da molti considerata una delle zone più affascinanti del Mediterraneo. Con quasi 15.000 ettari di superficie e 40 chilometri di costa, questa magnifica riserva naturale vanta un territorio estremamente ricco di attrattive bagnato da un mare ancor più sorprendente. Visitarla significa, dunque, potersi dedicare alla scoperta di un litorale ricco di attrazioni sia storiche che naturalistiche godendo, allo stesso tempo, della bellezza di un mare dai colori esaltanti e dai fondali incredibilmente popolosi.capo_2

Dominata da otto promontori di cui il primo è quello di Capocolonna, con il tempio dedicato a Hera Lacinia, e l’ultimo quello di Le Castella, la sua costa incornicia un mare dove sono state individuate tre zone di Riserva Integrale a dimostrazione del valore inestimabile degli ambienti che custodisce. Il litorale è un suggestivo frammento di costa rocciosa dalle origini remote che sfoggia una macchia mediterranea incredibilmente intatta la quale si sviluppa nell’entroterra come una rigogliosa pineta con lentischi, timo, erba cristallina, mirto, capperi, tamerice, ginestra e ginepro.

Prima di perdersi nell’azzurro dei fondali dell’area protetta, la costa merita certamente una visita e non soltanto per le attrazioni a sfondo naturalistico. Il litorale presenta, infatti, numerose tracce delle civiltà e delle genti che in passato lo hanno popolato. Primo su tutti il sistema di fortificazioni costiere che si sviluppò dapprima in epoca medievale seguendo le logiche del sistema feudale, per poi essere notevolmente implementato e perfezionato durante il controllo del Regno di Napoli per poter far fronte alle scorrerie turche. Il nuovo sistema di difesa prevedeva, infatti, la costruzione di torri costiere visibili tra loro al fine di poter segnalare tempestivamente l’avvicinamento di navi nemiche. Da non perdere, inoltre, la visita al maestoso Castello Aragonese di Le Castella, che da secoli domina incontrastato una delle rocche più belle e famose della Calabria, e le masserie le ville, i casini di caccia e i conventi che punteggiano le campagne circostanti, come Villa Berlingheri, Albani e Sculco a Capo Colonna, Masseria Caracciolo a Scifo, Masseria Domine Maria, i centri di Capo Rizzuto e Le Castella e il Convento dell’Annunziata.

Ma ciò che rende Capo Rizzuto una delle aree più famose ed amate dai turisti che visitano la Calabria è il mare meraviglioso che bagna queste coste. Non si può giungere su queste bellissime spiagge senza aver portato con sé almeno una maschera ed un boccaglio. Se queste acque cristalline hanno il potere di sorprendere già in superficie, sono le loro bellezze sottomarine a rapire l’interesse dei bagnanti che osservano i fondali, scoprendo vaste praterie di Posidonia Oceanica, banchi madreporici di Caldocora Caespitosa, il Sarago Fasciato, l’Euscarus Cretensi e altre specie ittiche importanti come simpatici pesci pappagallo, cernie, barracuda, tonnetti e, talvolta, persino delfini.capo_3

Un patrimonio inestimabile che chiunque può scegliere di scoprire. Anche chi non ha dimestichezza con le immersioni. L’Ente Gestore, infatti, mette a disposizione dei visitatori alcuni interessanti servizi che rendono più agevole l’esplorazione del Parco, tra cui divertenti escursioni a bordo di battelli con il fondo trasparente, per poter osservare dal vivo gli abissi, o l’acquario che ospita, in fedeli riproduzioni dei loro ambienti naturali, alcuni esemplari delle specie rintracciabili nell’Area Protetta o, ancora, i centri accoglienza di Crotone e Le Castella, dove si possono ammirare affascinanti mostre fotografiche e rinvenire interessanti pubblicazioni specializzate che aiutano a sapere di più sulla storia, le origini e l’ambiente del Parco.

Fonte: www.turismo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti preghiamo di attendere

Stiamo cercando la migliore soluzione per il tuo soggiorno.....

×

Ti preghiamo di attendere

Stiamo aggiungendo la sistemazione da te indicata.....

×

Ti preghiamo di attendere

Stiamo completando la tua prenotazioneWe are processing your reservation.....

×

Prenotazione

×
}