Calabria Viaggi Hotel Vacanze – Vihova

Viaggi Hotel Vacanze
In Calabria!

Trova Vacanze
Lago Arvo Sila Lago Arvo Sila Isola di Dino – Praia a Mare Isola di Dino – Praia a Mare La Scogliera di Caminia “Copanello” La Scogliera di Caminia “Copanello” Tropea Perla del Mar Tirreno Tropea Perla del Mar Tirreno Costa Degli Dei Costa Degli Dei

BADOLATO Storie di pirati, turchi e nobiltà

badolato_1Le origini di Badolato si devono a Roberto il Guiscardo (1080) il quale fece erigere un castello fortificato.

Nel 1269 gli Angioini concessero il feudo a Filippo il quale l’anno successivo intraprese una guerra con il Conte Ruffo di Catanzaro. Gli abitanti, rinchiusi nel borgo, vennero assediati dal Conte Ruffo il quale infine riuscì a conquistare Badolato che rimase in seguito alla sua casata fino al 1451. In seguito appartenne alla famiglia Di Francia e nel 1454 il Borgo divenne baronia dei Toraldo i quali parteciparono anche alla Battaglia di Lepanto (1571) e lo amministrarono fino al 1596.

Badolato passò poi ai Ravaschieri (1596), ai Pinelli (1692) ed infine ai Pignatelli di Belmonte (1779)[2] i quali ressero il potere fino alla fine della feudalità (1806).badolato_2

Gravemente danneggiato durante la sua storia dai terremoti (1640, 1659 e 1783), Badolato venne anche colpito in epoca più recente da un’alluvione (1951).
Ha 14 chiese questo paesino fondato su una collina vicino al mare (ma abbastanza lontana da non temere le incursioni dei pirati turchi) da Roberto il Guiscardo duca di Calabria verso la fine dell’anno Mille. Si affaccia sul golfo di Squillace e dall’alto della collina domina la valle del torrente Gallipari. Del suo passato nobile oggi rimangono la cinta muraria e un castello con una torre di avvistamento del XII secolo. Agli inizi della dominazione normanna faceva parte della contea di Catanzaro, poi passò agli Angioini e a varie famiglie nobiliari (compresi i Ruffo e i Pignatelli).badolato_3 Ma è ai monaci basiliani, francescani e domenicani, che costituirono in paese numerose confraternite, che si deve il grande patrimonio di chiese del borgo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti preghiamo di attendere

Stiamo cercando la migliore soluzione per il tuo soggiorno.....

×

Ti preghiamo di attendere

Stiamo aggiungendo la sistemazione da te indicata.....

×

Ti preghiamo di attendere

Stiamo completando la tua prenotazioneWe are processing your reservation.....

×

Prenotazione

×
}